zu: Etica Cristiana

"Le considerazioni dell'Autore si appoggiano su una profonda conoscenza della letteratura specifica, ma evidenziano anche una sana esperienza pastorale e autentico buon senso. Di questo sussidio tecnico trarranno profitto quanti desiderano ricevere un insegnamento morale cristiano, preciso e sintetico" (Studium).

 

Il linguaggio dell'Autore "è semplice e chiaro. Peschke si mostra esperto della bibliografia recente, offrendo ai suoi lettori una informazione in generale sufficiente tanto alla storia quanto allo stato attuale dei diversi problemi" (Scripta theologica).

 

Nella grande disputa sul rinnovamento della teologia morale l'opera di P.
"dà una risposta che è insieme innovativa e realistica... Il pubblico e i
studiosi di teologia morale sapranno apprezzare questi due volumi di etica
cristiana che costituiscono una vera e propria 'summa teologico-morale',
aggiornata, chiara, metodologicamente corretta, anche se ovviamente, in
qualche punto, discutibile. Degna comunque di essere sempre discussa con
quella chiarezza e quella onestà intellettuale di cui ha dato egregiamente
prova per prima l'Autore" (Studia Patavina).

 

"Scorrendo poi le pagine, l'impressione globale che se ne ricava è
senz'altro positiva. Personalmente, desidero sottolineare almeno due cose.
La prima riguarda il riferimento alla Bibbia, che risulta sostanzialmente
soddisfacente: oltre il discorso esplicito e organico fatto nella prima
parte del 1° volume, è facile constatare che il messaggio rivelato è tenuto
presente un po' ovunque nella trattazione dei vari temi, come elemento
orientatore e vivificatore. La seconda riguarda il contenuto, che risulta
sostanzialmente completo: da una parte, vengono conservate tematiche
tradizionali, che (se pure non sempre è dato ritrovare nei recenti testi di
morale) conservano tuttora una loro oggettiva giustificazione; dall'altra
parte, vengono inserite questioni nuove (o proposte nuove di soluzione), che
conferiscono al discorso una dimensione aperta alla attualità... Condivido
l'opinione già espressa da altri recensori che questo testo, per le sue
molteplici qualità (di metodo, di chiarezza, di contenuto, di orientamento
generale, ecc.), può costituire un utile sussidio di aggiornamento per gli
studenti di teologia" (Antonianum).